fbpx

Il “metodo Crescinacqua” ideato da Bimbipiù ha permesso di abbassare notevolmente l’età in cui i bambini piccoli sono in grado di nuotare completamente da soli, anche dove non toccano, senza l’aiuto di braccioli, salvagenti o altri supporti.

Questo grazie sia alla modalità di approccio con l’acqua, basata sul motivare e coinvolgere il bambino in ogni lezione con giochi vari e diversificati, perfettamente adeguati all’età del bambino, sia:

  • fare attività in specchi d’acqua dove il bambino non tocca
  • utilizzare le magic air belts
  • personalizzare l’attività ad ogni singolo bambino con proposte adeguate al livello acquatico da lui raggiunto.

Al momento purtroppo non sono tante le piscine che adottano questo metodo e spesso i genitori ci riferiscono che nessuna delle piscine che sono andati a visitare utilizzano modalità simili o ottengono i risultati raggiunti con il metodo di Bimbipiù.

Video e articoli per insegnare ai bambini a nuotare

Se anche tu ti trovi nella stessa situazione e sei un genitore molto che ritiene importante, per la sicurezza di tuo figlio, che impari presto a nuotare, ti elenchiamo una serie di suggerimenti che possono aiutarti a sopperire a questa carenza.

  1. Guardati i video gratuiti che trovi nel nostro canale YouTube e cerca di farti un’idea di cosa possono essere in grado di fare i bambini in acqua da 0 a 5 anni;
  2. Leggi gli articoli, sempre gratuiti, che trovi sul nostro blog per farti un’idea delle problematiche più comuni che puoi incontrare e come risolverle;
  3. A seconda dell’età di tuo figlio acquista i volumi “Crescinacqua”: ti permetteranno di vedere moltissimi giochi, attività, prese, posizioni, immersioni, tuffi che puoi proporre a tuo figlio e ti aiuteranno a capire come gestire il tuo tempo con lui quando vai in piscina.

Cosa procurarsi per andare in piscina con il proprio bambino

A livello pratico, nel momento in cui ti sei fatto un’idea dei giochi da proporre a tuo figlio in piscina e di come organizzare il tempo con lui, procedi così:

  1. Tra i giochi che più piacciono a tuo figlio seleziona quelli che si possono utilizzare in acqua e mettili nello zaino da piscina;
  2. Cerca, nella tua zona, una piscina che abbia una vasca dove tuo figlio non tocchi, (tra i 100/145 cm) possibilmente con acqua calda (di almeno 30/31 gradi) e chiedi gli orari disponibili per l’attività libera aperta al pubblico;
  3. Invita a venire con voi qualche amico con figli dell’età del tuo;
  4. Pianifica già, in base ai video e alle informazioni che hai visto, come gestirai il tuo tempo in acqua con lui (che giochi proporgli, che materiale di sostegno fargli sperimentare);
  5. Acquista una coppia di magic air belts su Amazon o sul nostro sito e, se ha meno di 3 anni, un costumino contenitivo;

Cosa fare in piscina con il proprio bimbo

  1. Una volta entrati in acqua mettigli a disposizione tutto il tuo entusiasmo, la tua carica e la tua pazienza. Non forzarlo e non avere fretta, rispetta i suoi tempi e coinvolgilo con i giochi: il come si sposta deve passare in secondo piano e non deve quasi neanche accorgersi dell’attrezzo che lo sta sostenendolo;
  2. Trasmettigli sicurezza ma evita di fargli percepire apprensione: mettilo nelle condizioni di far più che può da solo. Stagli sempre a distanza ravvicinata ma se percepisci del disagio lascia che si appoggi a te prima che subentri la paura;
  3. Se tuo figlio è al di sotto dell’anno prima fagli sperimentare tutte le prese e le posizioni a corpo libero e se te la senti proponigli le immersioni (vedi il blog relativo a questo argomento); dopo averle sperimentate tutte passa ai diversi tipi di attrezzi (salvagente piccolo, tubi, tavolette…) ma non esagerare con i tempi (massimo 10 minuti per attrezzo). Ricorda che quando gli proponi un attrezzo non lo devi mai tenere ed intervieni solo se perde l’ equilibrio e non riesce a ritrovarlo da solo. Quando vedi che con i diversi attrezzi rimane in equilibrio senza difficoltà e che riesce a spostarsi dove vuole pedalando, passa alle magic air belts, con le modalità che trovi riassunte anche nelle modalità d’uso della confezione;
  4. Se tuo figlio ha più di un anno inizia sempre a corpo libero, senza attrezzi. E’ importante che si renda conto che senza il tuo sostegno rischia di trovarsi sott’acqua. Questo per evitare che si butti in qualsiasi specchio d’ acqua pensando di toccare ovunque, mettendosi in pericolo. Inizialmente utilizza anche con lui attrezzi vari (salvagente, tubi, magic air belts a bracciolo). Appena inizia a pedalare passa il prima possibile alle magic air belts poste posteriormente (in modo che non le possa vedere) e a metà lezione cerca di sgonfiarle leggermente e ogni volta che lo porti cerca di ridurle un pochino in modo che man mano che la sua forza e coordinazione aumenta si riduca il materiale. Non permettergli mai di adagiarsi lasciandole più gonfie di quello che lui ha bisogno altrimenti non sarà più disposto a ridurlo
  5. Ricorda che la costanza e la continuità sono alla base del successo: cerca di portarlo una acqua almeno una volta la settimana e anche tutti i giorni quando siete in vacanza.

Weekend di formazione per insegnanti e genitori

Ti suggerisco inoltre, se ne hai la possibilità, di partecipare ad un weekend di formazione per genitori ed insegnanti che organizziamo in diverse parti d’Italia.

Durante le 2 giornate avrai modo di apprendere tutti gli elementi di base del metodo, di assistere a delle lezioni e di confrontarti con i nostri insegnanti.

Settimana intensiva nuoto bimbi

Per concludere diamo inoltre la possibilità, presso la sede del Centro Acqua in provincia di Vicenza (dove abbiamo ideato il metodo) o di Roma, di partecipare ai nostri corsi di nuoto bimbi, con il proprio bambino, ad una settimana intensiva in qualsiasi periodo dell’anno.

Tramite questa esperienza pratica tu ed il tuo bambino avrete modo di sperimentare QUOTIDIANAMENTE le nostre progressioni didattiche ed i nostri materiali all’ interno delle nostre lezioni che, come avrai capito, sono organizzate per strette fasce d’età.

Avrai inoltre a disposizione del tempo per confrontarti individualmente con i nostri insegnanti, per capire il percorso più adatto per il tuo bambino da proseguire anche a casa. Per ulteriori informazioni puoi contattare direttamente la segreteria a info@centroacqua.it o allo 0424382315.

Ti auguro di poter far tesoro di queste informazioni e di intraprendere una piacevole esperienza acquatica con il tuo bambino, affinché impari presto a nuotare da solo e possa essere più sicuro in qualsiasi ambiente acquatico. Buon proseguimento!